Psicoterapia on line

Da diversi anni ho assistiti (o clienti, che dir si voglia) che si collegano con me via Skype e Chiamate Video Wathsapp, da diverse parti dell’Italia e dell’Europa.

I primi che hanno sperimentato questa modalità erano assistiti che avevano sperimentato una psicoterapia di persona, e poi, per motivi lavorativi o di studio, si erano dovuti spostare in una città diversa da Roma.

Ho scoperto così le potenzialità e l’efficacia della terapia on line, promuovendomi come terapeuta e iniziando percorsi esclusivamente on line.

BENEFICI:

  • E’ efficace quanto quella faccia a faccia, a volte anche di più: in una ricerca di Birgit e colleghi (2013), si è visto che tra un gruppo di persone depresse trattate tramite psicoterapia tradizionale, e un gruppo trattato online, quest’ultimo ha ottenuto un miglioramento leggermente superiore nel breve termine, e significativamente superiore tre mesi dopo aver concluso.
  • ha un costo minore di quella faccia a faccia, in termini di soldi. Essendo on line, per la maggiore facilità organizzativa (e minor utilizzo dello studio, in genere in affitto), il terapeuta è più disponibile a venire incontro alle esigenze economiche del cliente. C’è un risparmio di benzina e costi di mezzi pubblici dovuti agli spostamenti.
  • ha un costo minore di quella faccia a faccia, in termini di tempo. E’ più facile da organizzare, perché ci si può collegare da qualunque luogo ed è maggiormente flessibile in termini di orario. Si devono trovare 50-60 minuti liberi nella propria giornata, è dunque maggiormente conciliabile con le proprie esigenze lavorative. basta avere un pc o un cellulare con Wathsapp o altre piattaforme che permettono il collegamento video.
  • è ecologica. Sembra secondario, ma è importante riflettere su quanta benzina si risparmia collegandosi on line.
  • è sempre fatturata, annulla il pagamento in nero. Parliamoci chiaro, perché è un dato importante anche questo: non essendoci un contatto fisico, i pagamenti sono esclusivamente tracciati. Non ci sarà terapeuta che potrà proporti il nero. Quindi finalmente ci sarà un pagamento agevolato, senza sotterfugi a danno dello Stato e del Cliente.

Dubbi e domande sulla terapia online

Cerco anche di sciogliere i dubbi più comuni sulla psicoterapia on line:

Non ti perdi parte del comportamento non verbale?

No, posso vedere il volto che, come sai, esprime più di qualunque altra parte del corpo le emozioni provate dalla persona; posso ascoltare la voce (tono, ritmo, velocità), che è un altro importantissimo veicolo di informazioni.

Non è uno modo meno “caldo” di vedere le persone?

Il rapporto online non è freddo o distaccato: molti, addirittura, lo preferiscono, specie in questo periodo storico molto “social”. In più quando parli con un terapeuta tramite Skype, non stai parlando con un freddo robot: c’è un essere umano dall’altra parte. In più, per molte persone la vicinanza fisica è fonte di disagio, imbarazzo, ansia. Per tutte loro la terapia online è molto più accettabile.

Non bisogna fare prima una seduta di persona?

No, non è necessario. Ma se è richiesto dal cliente, sono ovviamente a disposizione.

Per prendere appuntamento o per maggiori informazioni: clicca qui.