Colpa delle stelle, salute e malattia.

50374Caro Visitatore,

Ci sono film, libri e storie che nelle loro pieghe e risvolti svelano il senso della vita.

Ci sono narrazioni capaci di bagnarti gli occhi con delle lacrime che non hanno un sapore amaro, ma che senti hanno contribuito a lavare la mente e il cuore da tutte quelle inutilità che accompagnano la nostra esistenza, ristabilendo la priorità dei sentimenti e delle emozioni.

Ci sono narrazioni come quella di Colpa delle stelle.

Trama: L’incontro travolgente tra Hazel e Augustus, che si conoscono a un gruppo di supporto per giovani malati di cancro, rende i due adolescenti immuni a tutte le problematiche della malattia e proiettati solo verso la loro romantica e unica storia d’amore. Perché la vita non dev’essere perfetta per avere un amore straordinario.

Non ci sono parole che riesco ad aggiungere a caldo o a freddo, dato il messaggio profondo che manda, posso solo consigliarne la visione e sottolineare l’ottica di salute che inconsapevolmente il film abbraccia: perché la salute non è mera assenza di malattia e la persona con malattia non è riducibile alla malattia stessa. C’è salute fino agli ultimi respiri della nostra esistenza, c’è possibilità di vivere, nonostante i limiti, di sorridere e di trovare le proprie risorse, anche negli stadi terminali. 

In breve, salute e malattia possono coesistere e l’emozione di questo film me lo ha ricordato. Ma troverai molto di più, perché non c’è personaggio della storia che non possa donarti una prospettiva stupenda da cui comprendere il capolavoro della vita.

Speriamo che la pubblicità non lo riduca a un film adolescenziale, perché è molto di più.

Da vedere… con un clinex in tasca (questa è del signore cinquantenne che avevo seduto accanto nel cinema).

GGB

FacebookCondividi

La mia radiointervista a Erika Corvo, autrice di Black Diamond

erika 5Caro Visitatore,

oggi ti presento la simpatia di Erika Corvo, autrice di ben 4 libri, e di altri 5 in attesa di pubblicazione, scritti ancora a mano. La grande occasione di Erika, si è mostrata quando un suo datore di lavoro che sosteneva che le donne scrivessero solo cose mielose, ha letto un
suo romanzo. Dopo averlo letto un suo romanzo scritto a mano in brevissimo tempo, le ha regalato un PC perché lo battesse al computer e le presentasse a una casa editrice.

Sono nate così la serie fantasy, con Tutti i doni del buioBlado 457
e la serie fantascientifica con Fratelli dello spazio profondo e Black Diamond, di nuova uscita, di cui puoi intanto gustarti il trailer. 🙂

Sarà la stessa Erika a spiegare la differenza tra fantasy e fantascienza.

black diamondE in più grosse risate, perché Erika sa coinvolgerti con la sua simpatia e solarità.

E, cari scrittori, anche una critica agli ebook “svenduti” al prezzo di un caffè e ai book trailer che dicono poco delle trame e nulla sul talento dello scrittore.

Per Erika non è importante la storia, ma come essa è scritta: clicca qui per scoprire come ella ha ovviato al problema.

Buona visione e buon ascolto con la XXXI puntata di Crisalide! 🙂

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=BBCYauGd7Vo&w=560&h=315]

GGB