Recensione a Mrs Writer, di Francesca Schirano

mrs-writer

Chi è l’autrice?

Scrive di se: Mi chiamo Francesca Schirano e sono nata il 6 giugno del 1978 a Firenze.3-autori_big

Vivo nella mia città natale, che è una delle più belle città del mondo e fonte della mia ispirazione. Ho avuto l’immensa fortuna di crescere nel centro della città e di abitare proprio davanti alle Cappelle Medicee e alla Basilica di San Lorenzo.

Nel 1997 mi sono diplomata come tecnico turistico all’istituto “Emilia Peruzzi”.

Sono sempre stata attratta dai romanzi fantasy, ma nessun libro mi ha mai davvero colpito in modo particolare. Probabilmente è questo il vero motivo per il quale ho deciso di scriverne uno mio, qualcosa di nuovo. Sono convinta, infatti, che sia possibile inserire in un contesto reale, quotidiano, il mistero di qualcosa di fantastico. Non è possibile che la realtà sia quella che ci viene esposta da tv e giornali. Che tristezza sarebbe se il mondo fosse così come lo percepiamo. Il lettore ha bisogno di fantasticare, di sognare, ma deve riconoscersi e vivere con il protagonista. Si deve immedesimare nella storia e credere che sia vero, anche dopo aver finito il libro.

Ecco come nasce il mio “Mrs Writer”, con l’esperienza letteraria sul genere fantasy e un’ampia conoscenza della storia della mia città. Molte volte il fantasy classico mi ha deluso, per il suo essere troppo irraggiungibile, con i luoghi descritti troppo spesso vivi solo nella fantasia dello scrittore. Ho provato, così, a fondere la storia fantastica con la realtà dei luoghi e dei posti delle mie esperienze e della mia vita.

Lascio a voi il compito di giudicare quel che ho scritto e spero che possiate trovare in questa nuova storia l’entusiasmo che ho trovato io scrivendola.

Dove è possibile ottenere il libro?

Puoi acquistare il libro direttamente dal sito delle Edizioni Drawup

La mia recensione:

Ho scoperto questo libro dopo una serie di presentazioni organizzate insieme a Francesca Schirano in giro per l’Italia (nell’ordine Firenze, Napoli, Roma). La domanda che veniva posta all’uditorio mi ha spinto a comprarlo: chi è questo Lorenzo dei Medici che la protagonista del libro incontra? La famiglia dei Medici non si era estinta secoli fa?

La curiosità di scoprire chi fosse questo fantomatico Lorenzo mi ha indotto a comprare e gustare Mrs Writer. Ho letto questo romanzo con grande interesse, grazie alle doti narrative che la Schirano dimostra di possedere pagina dopo pagina.

Potremmo paragonare questo testo ad una bomba: parte nella piena normalità per poi esplodere nel fantasy e nel surreale, con un finale che mi ha lasciato di sasso, perché totalmente inaspettato, che mi ha fatto chiedere se per tutto il tempo avessi letto lo stesso libro o se inconsciamente fossi passato ad un altro.

A poco a poco, lentamente, Francesca trascina il lettore in un vortice di fantasia, senza mai scadere nell’assurdo, nello scontato o nel banale.

Non anticipo nulla, non volendo fare spoiler e non volendo citare tratti o personaggi salienti che possono rovinare la sorpresa. Riprendo solo quanto ho scritto in precedenza: “…mi ha fatto chiedere se per tutto il tempo avessi letto lo stesso identico libro o se inconsciamente fossi passato ad un altro…“. Non è ovviamente una critica, semmai un punto di forza di questo romanzo, che contiene al suo interno generi diversi: il thriller, il romanzo storico, il romanzo d’amore, il fantasy. Si potrebbe dire che Francesca Schirano soddisfa più categorie di lettori, fondendo più generi in modo sapiente.

Un’altra dote del testo si lega alla capacità di Francesca di far letteralmente respirare al lettore la storia di Firenze, antica e attuale. Sa narrare la storia dei Medici facendo innamorare chi legge, come probabilmente lo è lei (e come lo è Alessandra, la protagonista) di questa illustre famiglia e della città di Firenze. Narra dei Medici, narra dei funerali di Oriana Fallaci e di Mario Luzi, descrive magistralmente alcune parti degli Uffizi. Piccole parentesi che si incastrano come gemme in mezzo alla storia.

Mirabile anche la sapiente critica che la Schirano fa del signoraggio moderno e del sistema bancario più in generale (guarda caso la gestione bancaria fu inventata proprio dai Medici e il fiorino dell’epoca era una delle monete più potenti).

E poi c’è la storia, che scorre fluida e lega il lettore alle pagine, a cercare di capire chi sia questo fantomatico Lorenzo dei Medici. E il mistero si sussegue pagina dopo pagina perché Francesca non svela tutto subito, porta Alessandra e il lettore a poco a poco a disvelare
il mistero di questa storia che, come Alessandra stessa scriverà, non avrebbe mai dovuto essere scritta.

In attesa di sue nuove pubblicazioni, faccio i miei complimenti a Francesca e consiglio la lettura del suo romanzo Mrs Writer.

GGB

FacebookCondividi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>