Maggio di promozione… Selvaggia!

Selvaggia, di Giovanni Garufi BozzaCaro Visitatore,

oggi scrivo per chiederti un piccolo favore: vorrei incrementare i “mi piace” alla fan page del mio libro.

Ho deciso dunque di investire il mese di maggio in tal senso: sarà un mese di promozione… Selvaggia! 😀

Dunque chiedo a te questo aiuto.

Per tutto il mese di maggio, farò un regalo a:

😀 tutti i nuovi mi piace (basta cliccare sulla casella a destra del blog o connettersi alla fan page).

😀 tutte le nuove iscrizioni al mio canale youtube

Il regalo sarà doppio, se inviterai i tuoi contatti a fare lo stesso 😉 Naturalmente, in questo caso, segnalami che lo hai fatto, così non mi sfuggirà la cosa.

A cosa serve? A creare rete, a conoscere nuove persone (cosa che considero la più importante), e a far conoscere il mio romanzo.

Grazie in anticipo e buon primo maggio, ricordando il nostro articolo I della Costituzione: L’Italia è repubblica fondata sul lavoro.

Speriamo che prima o poi se lo ricordino, con tutto il precariato, la disoccupazione, la pensione come utopia e lo sfruttamento lavorativo che abbiamo oggi. Mi ha molto colpito questo articolo, che ti suggerisco di leggere, perché da una riflessione semplice e importante sulla sparatoria avvenuta a Roma domenica scorsa, quella che doveva colpire i politici, ma ha avuto come unico effetto quello di colpire chi difende quotidianamente questo Paese.

Un saluto,

GGB

FacebookCondividi

Quando arrivò il video della misteriosa dark bolognese…

Voglio raccontarvi una storia, una delle tante legate al libro Selvaggia, i Chiaroscuri di Personalità.

Scrivere un romanzo è come gettare una pietra nell’acqua. L’impatto crea una serie di vortici, ovvero di mutamenti nella nostra vita: incontri, eventi, dibattiti, nuove conoscenze e via dicendo.
In più apre ad incontri particolari, spesso positivi.

È il caso del video che ho ricevuto nel 2011, che oggi è divenuto una sorta di trailer della storia.
Un mese dopo la pubblicazione mi scrisse una ragazza di Bologna sulla mail. Mi disse di essere un’assidua frequentatrice del sito dove era pubblicato il mio romanzo, di averlo comprato e letto tutto d”un fiato. Non mi disse il suo nome né riuscii a desumerlo dalla mail (iniziava con Black – qualcosa, non ricordo, e purtroppo non ho più la mail salvata!).

Mi scrisse un mare di complimenti sul libro, specie per il personaggio di Selvaggia che sentiva a lei molto vicino. Mi allegò poi un file compresso che conteneva un video in costruzione privo di musica. Era una sorta di trailer muto del libro, ispirato alla quarta di copertina, contenente una serie di immagini prese da internet ed inserite ad arte tra gli intervalli di testo. Mi suggerì anche la canzone da inserire, non avendo potuto farlo lei stessa per non appesantire il file al punto di non poterlo spedire via mail. La canzone era Nightwish degli Amaranth. Rimediai la canzone e la inserii nel video, gustandomi l’effetto. Mi lasciò letteralmente a bocca aperta! Io stesso non sarei riuscito a creare qualcosa di così bello!

Non ho mai saputo chi fosse quella ragazza né cosa l’avesse colpita cosi tanto del libro o del personaggio di Selvaggia. Forse era dovuto al fatto che fosse anche lei dark, chissà…?

Fatto sta che dopo questo breve scambio di mail e i miei più sentiti ringraziamenti non ebbi più notizie di lei.

La dark di Bologna scomparve nel nulla.

Ancora oggi però utilizzo il video per le presentazioni e come trailer del romanzo.

Ovviamente l’ho un poco modificato recentemente per la pubblicazione con le edizioni Drawup.

Gustatevi anche voi questo video della ragazza misteriosa 🙂