La mia radiointervista a Irma Panova Maino, autrice de “La resa degli innocenti”

La resa degli innocenti cover (1)Caro Visitatore,

oggi ti presento l’intervista a Irma Panova Maino, autrice de La resa degli innocenti, un thriller, e di altri romanzi di stampo fantasy, che citeremo nell’intervista.

Irma è discretamente famosa tra gli autori emergenti, sia per i suoi libri, sia per il suo impegno nella promozione della letteratura e degli autori contemporanei, grazie al suo sito Il mondo dello scrittore tenuto grazie alla collaborazione con Andrea Leonelli, Elisabetta Bagli et all.

Ti faccio un esempio pratico. Ho partecipato all’ultima edizione della fiera del libro di Roma. Tra gli emergenti era un nome che circolava spesso, sia per i suoi libri sia per il suo contributo al difficile lavoro della promozione.

Ho poi riscontrato un pregio di Irma, che spero di confermare nella lettura de La resa degli innocenti.
La sua capacità di miscelare tematiche sociali con la fantasia, reale ed irreale, contemporaneità e illusione. Del resto, è nativa di Praga, quale altra città ispira questa posizione con la sua compresenza di esoterismo, fantasia e realtà?

Buon ascolto, con la trentottesima puntata di Crisalide, con le musiche composte da Sergio di Giangregorio!

GGB

FacebookCondividi

La mia radiointervista a Elisabetta Bagli, autrice di “Dietro lo sguardo”

1044414_351483144978724_510542898_nCaro Visitatore,

e siamo all’ultima puntata della stagione 2012-2013 di Crisalide.

Chiudiamo in grande stile, in compagnia di Elisabetta Bagli e della sua splendida silloge poetica Dietro lo sguardo

Una silloge che richiama i Chiaroscuri che tanto amo, che si divide tra una prima sezione, luce, e una seconda, buio. Perché di luce e buio è fatto l’amore, capace di illuminare tutto il tuo essere ma capace al contempo di gettarti nell’ombra, nella sofferenza, nella monotonia.

Non trascurabile il richiamo ai tanti casi di femminicidio che abbiamo nel nostro paese: donne uccise per amore, un amore malato che getta ombra su questo stesso sentimento.

Ma non pensare che lo sguardo della silloge sia solo al femminile, Elisabetta prende a trecentosessanta gradi la luce e il buio di questo sentimento che può sollevare e annullare l’essere umano, a prescindere dal suo genere.

In compagnia di Elisabetta e con la graditissima presenza di Michela Zanarella, che ha letto per noi la prima poesia, lascio scoprire a te il talento di questa splendida Poetessa di Madrid. Puoi visionare la puntata anche sul sito di Radiovortice.it

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=ku4D3-JVHOY&w=420&h=315]

Buon Ascolto, e buona visione 🙂

GGB