Sesso, che passione… letteraria!

Letteratura eroticaCaro Visitatore,

è on line il mio ultimo articolo per Il Club del libro, intitolato Sesso, che passione… letteraria!

Non è un mistero. Basta vedere la top cento dei libri più scaricati per rendersi conto che i testi a contenuto erotico sono sempre presenti. Gli evergreen. L’Eros ha da sempre un ruolo primario nella cultura, in ogni dove, e la ricerca di un contatto  dell’uomo con il proprio lato erotico e con la sessualità, è un’attività che richiede un  investimento energetico notevole, e una buona dose di pensiero e di emozioni. È la sua natura, nonostante tutti gli artifici messi in campo per bloccare la procreazione, il DNA ci spinge ad accoppiarci il più possibile, a salvaguardia della specie.

Così come i siti a contenuto pornografico sono i più cliccati, con un giro di affari notevole, così come nei secoli l’arte che ha toccato l’erotico in modo più o meno sfumato, per esempio nella pittura o nella scultura, ha da sempre affascinato (citiamo, tra i tantissimi, “L’origine del mondo” di Coubert, “La venere dormiente” di Giorgione, le varie rappresentazioni di “Leda e il cigno“), oggi i libri erotici sono i più scaricati, nel privato del proprio pc. Ma l’erotico è anche uno dei generi più scritti.

Continua a leggere sul sito del Club del libro –>

FacebookCondividi

Quest’anno regalati libri contromoda

Libri sotto l'alberoCaro Visitatore,

è uscito un mio articolo su Il Club del libro sui regali letterali da fare per Natale, uno per ogni personalità.

Vari autori citati, nomi meno noti al grande pubblico, ma per questo da promuovere ancora di più.

Buona lettura, buon regalo… e occhio alla sindrome da regalo compulsivo ;)

Puoi leggere l’articolo cliccando qui.

GGB

Il mio articolo per il Club del Libro: Kymaera, un rischioso barlume di speranza nel mondo editoriale

keCaro Visitatore,

ti presento l’articolo che ho scritto per il sito Il club del libro, in merito alla nascita della nuova casa editrice Kymaera, un progetto ambizioso creato da giovani under trenta, che mi ha molto colpito in positivo.

Può apparire insolito dedicare un articolo alle case editrici, argomento che getta nel marasma di realtà editoriali le quali, tra pagamenti palesemente richiesti o blandamente mascherati, si arrogano il diritto di portare avanti la cultura letteraria italiana. Ma la Kymaera, giovane e neonata casa editrice digitale free, ha le idee ben chiare e tanta voglia di farsi strada…

Per leggere l’articolo, clicca qui.

GGB