La mia radiointervista a Maria Grazia Crozzoli, autrice di “Pluk, mia madre”

Caro Visitatore,

oggi, per la ventisettesima puntata di Crisalide, ti presenterò Maria Grazia Crozzoli, autrice di:

31+7odgS5sL._- Io, Claudia e PlukUna famiglia che esce fuori dai soliti standard convenzionali; un amore nato tra due persone, una di queste è una delle figure protagoniste del romanzo ed è anche la stessa scrittrice del libro. Una famiglia che vede l’arrivo di Pluk e dieci anni di vita vissuti intensamente e felicemente tra gioie e dolori. Pluk è il vero personaggio che spicca nella trama, un simpatico boxer divertente che ha riempito la loro casa di allegria e festosità. Improvvisamente Plunk dice addio a questa vita terrena, così le due donne si ritrovano a vivere questo grande e immenso dolore. Un vuoto incolmabile che le protagoniste riescono solo in parte a colmare grazie alla presenza di Cico, il figlio di Pluk.

41HKpb+8KxL._- Pluk, mia madre: Il seguito di “Io, Claudia e Plük”. In questo libro Cico, voce narrante e figlio di Plük ci racconta il seguito della storia riprendendo da ciò che già era stato scritto da un umano. Storia che sembrava interrotta e terminata, ma che lasciava comunque spazio ad ulteriori sviluppi. Due storie quindi, due punti di vista diversi, ma accomunati dall’eterna presenza di quattro zampe curiosi. Cico, il figlio di Plük racconta in prima persona la sua esperienza, gli errori di Maria Grazia e Claudia vissuti sulla sua pelle, la sua agognata libertà, le fughe da casa, l’ansia da separazione, lo smarrimento del branco dopo la morte di sua madre, le sue paure, le sue risoluzioni tipicamente canine, le sue ribellioni, le sue speranze, la sua vita.

Due libri da non perdere, dove la diversità diventa una ricchezza, dove il lutto diventa riflessione, dove la normalità della famiglia è qualcosa che rompe i soliti schemi a cui siamo abituati.

Buon ascolto!

GGB

FacebookCondividi