La mia radiointervista a Tete Mir, di “Alka-Seltzer”

Caro Visitatore,

la ventiquattresima puntata di Crisalide ci riporta ad Aversa, in compagnia del giovane Tete Mir (nome d’arte), ultimo acquisto del Manifesto.

A soli 16 anni, ha fondato assieme ad alcuni collaboratori, tra cui il già intervistato Bruno Santini, una rivista on line di arte Alka-Seltzer, la disobbedienza e la blasfemia dei servi.

Ed è proprio della rivista che parleremo assieme a lui, delle loro idee, della loro visione del mondo.

La rivista è free e accetta nuovi collaboratori.

Buon ascolto!

GGB

FacebookCondividi

La mia radiointervista a Caterina S. Fiore, autrice di “Incubatoio”

IncubatoioCaro Visitatore,

l’intervista, la ventiduesima di Crisalide, di oggi ci vede in compagnia di un nuovo acquisto del Manifesto, Caterina Silvia Fiore, autrice di Incubatoio.

Caterina Silvia Fiore nasce a Milano, dove vive e lavora presso una grande azienda di servizi durante il giorno. I suoi scritti sono il frutto delle notti nebbiose tipiche della Val Padana.
Nasce come poetessa, alcune sue liriche sono risultate vincitrici in alcuni concorsi e pubblicate in riviste d’arte e cultura. Nel 2012 decide di prendersi sul serio e di smetterla di tenere chiusi nel cassetto alcuni suoi manoscritti.

E’ vincitrice e finalista di diversi concorsi di poesia, con Incubatoio si lancia nella prosa.

Una corriera che riporta i suoi passeggeri a casa, dopo una lunga giornata di lavoro. Peccato che il consueto e ripetitivo percorso subisca, un bel giorno, una deviazione insolita. Su quella corriera i destini dei viaggiatori si fondono in un comune denominatore, ognuno di loro dovrà fare i conti con la propria coscienza ma, soprattutto, con un autista fuori dall’ordinario. Un racconto suggestivo, evocativo, aperto a varie letture e interpretazioni, un percorso dentro e fuori di sé, una condanna, una pena, ma quella corriera suggella dentro, e contemporaneamente trapassa oltre, dando a ogni passeggero l’etichetta per giungere e forse ripartire.

Buon ascolto!

GGB

La mia intervista ad Andrea Bolfi, autore di “Una Carezza Violenta”

Caro Visitatore,

per la ventesima puntata di Crisalide, un autore che con il suo primo libro ha già fatto faville, mescolando prosa e poesia, Eros e Thanatos, condensando tematiche di vario genere nell’autobiografia del suo alter ego, Stefan Eluard.

Una carezza violenta si riferisce al ceffone dato a una donna, e sì, si parla anche di violenza di genere, dalla voce di un uomo che alla violenza ha ceduto e contro la violenza ha combattuto. Ma si parlerà anche del G8 di Genova, narrato da chi era in piazza, di come la giustizia possa perseguitare un uomo per una facezia.

Temi duri e caldi, attuali, in un solo libro. E poi c’è la poesia, che fa da collante a tutto, narra Eros e Thanatos, diventa strumento di redenzione.

Buon ascolto, con Una carezza violenta e Andrea Bolfi, alias Stefan Eluard.

GGB

La mia radiointervista a Giulio Messina, autore di “Domani non sarò qui”

Caro Visitatore,

per la diciottesima puntata di Crisalide, ti presento l’intervista a Giulio Messina, autore di Domani non sarò qui, edito Marsilio Editore.

Nel corso di un’estate che sembra senza fine, Lorenzo, brillante ventiquattrenne romano neolaureato in economia, esplora la periferia della città, cominciando un viaggio di violenza e sesso in cui lo condurrà Diana, transessuale colombiana e prostituta conosciuta una notte sulla strada. Tra il ragazzo, proveniente dalla Roma borghese, e la sudamericana nascerà un’attrazione fisica e un ambiguo rapporto d’amore, che porterà Lorenzo alla scoperta di un mondo a lui finora sconosciuto, un’isola dentro la città, popolata da sfruttatori, piccoli criminali, spacciatori, travestiti, poliziotti corrotti, clienti cocainomani, prostitute, in cui ogni perversione sembra potersi realizzare. Un’esperienza che metterà a rischio i progetti di carriera accademica del protagonista, le sue amicizie, il legame con i genitori e con la sua ragazza, le certezze su cui aveva basato tutta la sua vita. In bilico tra due realtà tanto diverse e incompatibili, Lorenzo arriverà al fondo di una personale discesa agli inferi, psicologica e fisica, e sperimenterà la lacerante condizione di una resa incondizionata , prima di provare a riemergere tornando nei luoghi della sua infanzia, alla ricerca di un’identità e un posto nel mondo che parevano smarriti per sempre.

Uno spaccato della Roma invisibile, da assaporare.

La mia video intervista scritta a Fabio Casto, autore di “Bruciate lentamente”

41ObJR86AEL._AA258_PIkin4,BottomRight,-45,22_AA280_SH20_OU29_Caro Visitatore,

quarta puntata della nuova edizione di Crisalide, oggi dedicata a Fabio Casto.

Puntata particolare, perché non abbiamo registrato l’audio, ma abbiamo utilizzato la forma scritta. Il libro di Fabio si intitola Bruciate lentamente e ho avuto modo di parlartene già, attraverso la recensione pubblicata qualche tempo fa.

Pac è un diserbante dell’economia, un promotore finanziario che viene inviato presso quelle realtà microeconomiche apparentemente innocue ma considerate potenzialmente ostili agli interessi del mercato globale, col compito di estirparle proponendo ogni sorta di truffa capace di soffocarle dai debiti o assoggettarne il controllo. 
Pac è anche estremamente convinto che il mondo per come lo si conosce stia per collassare, che si sia prossimi a un’inevitabile apocalisse. Fonte di tale convinzione sono i numerosi segni della fine dei tempi che lui interpreta come inequivocabili e che lo spingono ad accelerare il suo piano di fuga, ossia la costruzione di quello che negli antichi testi indiani era chiamato vimana, una navicella spaziale. A questo scopo si affida a Samuel, un oscuro personaggio che gli procura dispositivi e attrezzature aerospaziali di contrabbando e del quale non conosce nulla, se non un recapito telefonico. 
Ma quando questo lo contatta dicendogli di esser stato rapito da ribelli maoisti in un monte in Nepal, Pac si vede costretto a tornare là dove ha da poco concluso un’operazione, a incasinare i suoi piani, a stringere una sincera amicizia con uno yak e a subire i deliri di un’autoproclamata divinità reincarnata. Mentre la fine dei tempi si avvicina e Oscar continua a vivere in una grotta.

Buona visione!

GGB

Buone Vacanze!

Giovanni Garufi BozzaCaro Visitatore,

dopo le quarantatré puntate che hanno accompagnato quest’ultima edizione radiofonica 2013-2014 di Crisalide…

dopo le varie recensioni scritte per film e libri

dopo averti raccontato le mie presentazioni in giro per l’Italia per il primo tour del mio secondo romanzo Alina

dopo quattro edizioni del Premio Selvaggia che hanno girato per Roma…

dopo averti parlato della Psicologia della Salute,

dopo averti inviato vari doni via newsletter,

dopo aver scritto articoli e piccoli saggi on line,

direi che un mese di vacanza me lo sono guadagnato ;)

Buone vacanze,

Sarò di nuovo on line a Settembre 2014.

Per restare in contatto, non esitare a scrivermi ;)

La mia radiointervista a Irma Panova Maino, autrice de “La resa degli innocenti”

La resa degli innocenti cover (1)Caro Visitatore,

oggi ti presento l’intervista a Irma Panova Maino, autrice de La resa degli innocenti, un thriller, e di altri romanzi di stampo fantasy, che citeremo nell’intervista.

Irma è discretamente famosa tra gli autori emergenti, sia per i suoi libri, sia per il suo impegno nella promozione della letteratura e degli autori contemporanei, grazie al suo sito Il mondo dello scrittore tenuto grazie alla collaborazione con Andrea Leonelli, Elisabetta Bagli et all.

Ti faccio un esempio pratico. Ho partecipato all’ultima edizione della fiera del libro di Roma. Tra gli emergenti era un nome che circolava spesso, sia per i suoi libri sia per il suo contributo al difficile lavoro della promozione.

Ho poi riscontrato un pregio di Irma, che spero di confermare nella lettura de La resa degli innocenti.
La sua capacità di miscelare tematiche sociali con la fantasia, reale ed irreale, contemporaneità e illusione. Del resto, è nativa di Praga, quale altra città ispira questa posizione con la sua compresenza di esoterismo, fantasia e realtà?

Buon ascolto, con la trentottesima puntata di Crisalide, con le musiche composte da Sergio di Giangregorio!

GGB

La mia radiointervista a Sabrina Longari, autrice di “Abissi di senso”

1186339_518514461563658_520339506_nCaro Visitatore,

nuova tappa del viaggio di Crisalide alla scoperta del manifesto E con la trentacinquesima puntata approdiamo a Terni, in compagnia di Sabrina Longari, autrice di Abissi di senso, di prossima uscita con la D&M.

Pioniera del Manifesto, Sabrina ci racconterà la sua poesia e il suo ingresso in questo gruppo, che promuove l’arte libera e condanna ogni forma di censura.

Buon Ascolto!

GGB

La mia radiointervista a Francesco Santini, alla scoperta del Manifesto e di “Quanto sole, ed eri tu”

Gb3 (1)Caro Visitatore,

il nostro viaggio alla scoperta del Manifesto e dei suoi componenti si sposta oggi nella provincia di Caserta, in compagnia di Francesco Santini, poeta e appassionato di poesia.

Devo ammettere che durante questa intervista abbiamo vibrato assieme, dal momento che Francesco, prima ancora di parlare della sua poesia, ha citato vari poeti che lo hanno preceduto, rivelandosi un appassionato e vorace lettore.

Di prossima uscita con Art&Millennium, collana della D&M, la sua silloge Quanto sole, ed eri tu, che Francesco non mancherà di descriverci.

Ma soprattutto, aggiungeremo un tassello in più alla percezione e alla concezione dell’arte propria del Manifesto, basata sulla relazione e sulla condivisione e scopriremo, attraverso le parole di Francesco, una persona straordinaria che promuove e aiuta il gruppo dal back stage: Romina, compagna di vita di Pablo e referente della collana Art&Millennium.

Un ringraziamento particolare a Sergio di Giangregorio, per le musiche di sottofondo all’intervista.

Buon ascolto, con la trentaquattresima puntata di Crisalide!

GGB

La mia radiointervista a Massimiliano Giara, scultore e autore de “L’artigiano nel vento”

Massimiliano-Giara-photo-218x218Caro Visitatore,

secondo speciale di Crisalide, dedicato al Manifesto, in compagnia di Massimiliano Giara, scultore e autore de L’artigiano del vento, di prossima uscita con Art&Millennium, collana della D&M.

Un’intervista che mescola parole e immagini, quelle delle opere di Massimiliano, visitabili anche sul suo sito personale.

E un passo in più in questo viaggio alla scoperta del Manifesto, un gruppo che promuove l’arte libera e la libera diffusione dell’arte.

E non poteva mancare qualche frecciatina e qualche sassetto tolto dalla scarpa ;)

Buon ascolto!

GGB