La mia radiointervista a Daniel Pisanu, fumettista autore di “E’ soltanto un’altra storia jazz”

FB_20150521_09_59_05_Saved_PictureCaro Visitatore,

per la ventiseiesima puntata di Crisalide, a farci compagnia Daniel Pisanu, fumettista e autore di E’ soltanto un’altra storia jazz, romanzo a puntate pubblicato on line e disponibile free per tutti.

Parleremo del suo talento nel disegno, che lo ha reso finalista in diversi premi, della sua partecipazione all’evento Start, del Manifesto e di tanto altro.

E sul finale, una piccola sorpresa: Pablo T. ;)

Buon ascolto!

GGB

FacebookCondividi

La mia radiointervista a Silvia Canonico, autrice de “L’onnipotenza della pulce”

11198705_927682850607591_2030275413_nCaro Visitatore,

nuova puntata di Crisalide, la venticinquesima di quest’anno, in compagnia di Silvia Canonico, nuovo membro della Gape Generation.

Un terremoto che ha invaso la redazione, collegata, come ha dichiarato, dal famoso “buco del culo del mondo”, in provincia di Perugia.

Presenterà per noi, in anteprima, il suo libro L’onnipotenza della pulce, la sua visione della vita, grazie alla quale, probabilmente, è entrata nel Manifesto.

E per chi ascolta un invito speciale: il 15 e 16 maggio, a Roma, a Via Assisi, potrete conoscere i membro del Manifesto e tanti altri autori, pittori, teatranti e artisti, nell’Evento StArt, una due serate di arte allo stato puro.

#Noicisaremo.

E tu? ;)

GGB

 

La mia radiointervista a Bruno Santini, di “Alka-Seltzer”

Visualizzazione di Jean 5.jpgCaro Visitatore,

la ventitreesima puntata di Crisalide ci porta ad Aversa, in compagnia del giovane Bruno Santini, ultimo acquisto del Manifesto.

A soli 16 anni, ha fondato assieme ad alcuni collaboratori, citati nell’intervista, una rivista on line di arte Alka-Seltzer, la disobbedienza e la blasfemia dei servi.

Ed è proprio della rivista che parleremo assieme a lui, delle loro idee, della loro visione del mondo.

La rivista è free e accetta nuovi collaboratori.

Buon ascolto!

GGB

 

La mia radiointervista a Caterina S. Fiore, autrice di “Incubatoio”

IncubatoioCaro Visitatore,

l’intervista, la ventiduesima di Crisalide, di oggi ci vede in compagnia di un nuovo acquisto del Manifesto, Caterina Silvia Fiore, autrice di Incubatoio.

Caterina Silvia Fiore nasce a Milano, dove vive e lavora presso una grande azienda di servizi durante il giorno. I suoi scritti sono il frutto delle notti nebbiose tipiche della Val Padana.
Nasce come poetessa, alcune sue liriche sono risultate vincitrici in alcuni concorsi e pubblicate in riviste d’arte e cultura. Nel 2012 decide di prendersi sul serio e di smetterla di tenere chiusi nel cassetto alcuni suoi manoscritti.

E’ vincitrice e finalista di diversi concorsi di poesia, con Incubatoio si lancia nella prosa.

Una corriera che riporta i suoi passeggeri a casa, dopo una lunga giornata di lavoro. Peccato che il consueto e ripetitivo percorso subisca, un bel giorno, una deviazione insolita. Su quella corriera i destini dei viaggiatori si fondono in un comune denominatore, ognuno di loro dovrà fare i conti con la propria coscienza ma, soprattutto, con un autista fuori dall’ordinario. Un racconto suggestivo, evocativo, aperto a varie letture e interpretazioni, un percorso dentro e fuori di sé, una condanna, una pena, ma quella corriera suggella dentro, e contemporaneamente trapassa oltre, dando a ogni passeggero l’etichetta per giungere e forse ripartire.

Buon ascolto!

GGB

La mia radiointervista a Francesco P. Adamo, autore de “Le pinne e i mocassini”

Caro Visitatore,

per la ventunesima puntata di Crisalide, irriverenza, simpatia e spontaneità, ecco i punti di forza di Francesco Paolo Adamo, autore de Le pinne e i mocassini, un’antologia di racconti ironici, romantici e di poesia.

Direttamente da Napoli, Francesco ci coinvolgerà con la sua ironia, il mezzo che utilizza per aprirsi all’altro, come persona e come autore, per poi svelare la sua parte romantica e sentimentale.

Se sarai disposto a conoscerlo, ti porterà infine nel suo lato più intimo, la poesia.

Quanto la personalità garantisce l’accesso al Manifesto? Ricominciano le interviste ai suoi nuovi membri,

Buon ascolto! ;)

GGB

La mia intervista ad Andrea Bolfi, autore di “Una Carezza Violenta”

Caro Visitatore,

per la ventesima puntata di Crisalide, un autore che con il suo primo libro ha già fatto faville, mescolando prosa e poesia, Eros e Thanatos, condensando tematiche di vario genere nell’autobiografia del suo alter ego, Stefan Eluard.

Una carezza violenta si riferisce al ceffone dato a una donna, e sì, si parla anche di violenza di genere, dalla voce di un uomo che alla violenza ha ceduto e contro la violenza ha combattuto. Ma si parlerà anche del G8 di Genova, narrato da chi era in piazza, di come la giustizia possa perseguitare un uomo per una facezia.

Temi duri e caldi, attuali, in un solo libro. E poi c’è la poesia, che fa da collante a tutto, narra Eros e Thanatos, diventa strumento di redenzione.

Buon ascolto, con Una carezza violenta e Andrea Bolfi, alias Stefan Eluard.

GGB

Shakespeare’s wine

logo shakespeare (2)Caro Visitatore,

Oggi una vera e propria prima volta a Radiovortice.it, perché presentiamo un fumetto (o più modernamente graphic novel) e un progetto che ci ha entusiasmati.

Loro sono Mattia Cagalli, Enrico Cagalli e Davide Bozza, che hanno ideato un crowdfunding finalizzato alla promozione di Shakespeare’s wine, storia che si svolge nella bella Verona, teatro di una delle opere più famose dello storico autore.

Create your own banner at mybannermaker.com!E per creare un fumetto occorre un gruppo che ci creda, che sappia mischiare con sintonia storia, ritmo e tratto di matita. Loro ci credono.

Il fumetto sarà presentato da Mattia Cagalli nell’intervista, qui ti segnalo il link dove puoi sostenerli, acquistando una copia cartacea o in ebook o gadget vari: https://www.produzionidalbasso.com/projects/7066/support

E ovviamente regala loro un mi piace sulla pagina Facebook della loro graphic novel e seguili nella loro avventura

GGB

La mia radiointervista a Giulio Messina, autore di “Domani non sarò qui”

Caro Visitatore,

per la diciottesima puntata di Crisalide, ti presento l’intervista a Giulio Messina, autore di Domani non sarò qui, edito Marsilio Editore.

Nel corso di un’estate che sembra senza fine, Lorenzo, brillante ventiquattrenne romano neolaureato in economia, esplora la periferia della città, cominciando un viaggio di violenza e sesso in cui lo condurrà Diana, transessuale colombiana e prostituta conosciuta una notte sulla strada. Tra il ragazzo, proveniente dalla Roma borghese, e la sudamericana nascerà un’attrazione fisica e un ambiguo rapporto d’amore, che porterà Lorenzo alla scoperta di un mondo a lui finora sconosciuto, un’isola dentro la città, popolata da sfruttatori, piccoli criminali, spacciatori, travestiti, poliziotti corrotti, clienti cocainomani, prostitute, in cui ogni perversione sembra potersi realizzare. Un’esperienza che metterà a rischio i progetti di carriera accademica del protagonista, le sue amicizie, il legame con i genitori e con la sua ragazza, le certezze su cui aveva basato tutta la sua vita. In bilico tra due realtà tanto diverse e incompatibili, Lorenzo arriverà al fondo di una personale discesa agli inferi, psicologica e fisica, e sperimenterà la lacerante condizione di una resa incondizionata , prima di provare a riemergere tornando nei luoghi della sua infanzia, alla ricerca di un’identità e un posto nel mondo che parevano smarriti per sempre.

Uno spaccato della Roma invisibile, da assaporare.

La mia radiointervista a Sonia Serravalli, autrice di “Palo quattro, l’amore abusivo”

Palo quattro (l'amore abusivo)Caro Visitatore,

in questo San Valentino parliamo di amore, ma di un amore abusivo, un amore che fa soffrire, che annulla la dignità stessa della donna. Ospite di oggi è Sonia Serravalli, autrice di Palo quattro (l’amore abusivo) romanzo in gran parte autobiografico. Sonia è già stata ospite di Crisalide con un romanzo di tutt’altro genere, umoristico, Chiedete alla reception.

Parleremo di violenza di genere, di come nasce, di come se ne esce, in un San Valentino diverso, che faccia riflettere.

Peter, giornalista tedesco, arriva nella vita di Mariangela con un’impresa folle in testa: aprire la prima radio libera in Marocco. Mariangela è rimasta vedova da poco, il suo lavoro presso un editore new age è in crisi e sta pianificando di lasciare l’Italia. Così, accetta di lavorare per Peter, conquistata dal suo entusiasmo e dalla sua magnetica premura. Tra i due si intensificano gli scambi intellettuali ed esoterici. La new age è stata la carriera di Mari, e Peter è alla costante ricerca di nuovi guru. Il loro rapporto si basa da subito su telepatie spaventose. Unendo le loro conoscenze esoteriche, paiono possibili perfino i miracoli…

Musiche di Sergio di Giangregorio.

Buon ascolto, con la diciassettesima puntata di Crisalide.

GGB

 

La mia radiointervista a Thomas Melis, autore di “A un passo dalla vita”

A un passo dalla vitaCaro Visitatore,

per la sedicesima puntata di Crisalide, con l’autore Thomas Melis e il suo romanzo A un passo dalla vita, passeremo dalla periferia di Firenze, immersa nella droga, nella prostituzione, nella violenza ai calici di champagne dei privè del centro città rinascimentale.

Assieme a Calisto, il protagonista, presenteremo quella che Mario Monti definì la “generazione perduta” (i nati dagli anni 80 in poi), delle scelte quasi obbligate che decidono la sopravvivenza, anche quando non è totalmente legale.

Una chiacchierata interessante, per un libro che fino a domenica 8 febbraio puoi scaricare gratis ;)

È una Firenze fredda, notturna e mai nominata quella che fa da palcoscenico alla storia di Calisto e dei suoi sodali, il Secco e Tamagotchi. La città è segnata dalla crisi globale, dietro l’opulenza pattinata del glorioso centro storico si nasconde la miseria dei quartieri periferici. Calisto è intelligente, ambizioso, arriva dal Meridione con un piano in mente e non ha intenzione di trasformarsi in una statistica sul mondo del precariato. Vuole tutto: tutto quello che la vita può offrire. Vuole lasciarsi alle spalle lo squallore della periferia – gli spacciatori albanesi, la prostituzione, il degrado, i rave illegali –, per conquistare lo scintillio delle bottiglie di champagne che innaffiano i privè del Nabucco e del Platinum, i due locali fashion più in voga della città. Calisto vuole tutto e sa come vincere la partita: diventando un pezzo da novanta del narcotraffico.
Cupamente, nella rappresentazione di un dramma collettivo della “generazione perduta”, schiava di un sistema socioeconomico degenere e illusa dalle favole di una televisione grottesca, si snoda questa storia di ingiustizie e tradimenti, ma anche di amicizie e amori forti tragicamente condannati. Perché il male non arriva mai per caso e la vita non dimentica mai nulla, non perdona mai nessuno.

Buon ascolto

GGB