La mia radiointervista a Maria Grazia Crozzoli, autrice di “Pluk, mia madre”

Caro Visitatore,

oggi, per la ventisettesima puntata di Crisalide, ti presenterò Maria Grazia Crozzoli, autrice di:

31+7odgS5sL._- Io, Claudia e PlukUna famiglia che esce fuori dai soliti standard convenzionali; un amore nato tra due persone, una di queste è una delle figure protagoniste del romanzo ed è anche la stessa scrittrice del libro. Una famiglia che vede l’arrivo di Pluk e dieci anni di vita vissuti intensamente e felicemente tra gioie e dolori. Pluk è il vero personaggio che spicca nella trama, un simpatico boxer divertente che ha riempito la loro casa di allegria e festosità. Improvvisamente Plunk dice addio a questa vita terrena, così le due donne si ritrovano a vivere questo grande e immenso dolore. Un vuoto incolmabile che le protagoniste riescono solo in parte a colmare grazie alla presenza di Cico, il figlio di Pluk.

41HKpb+8KxL._- Pluk, mia madre: Il seguito di “Io, Claudia e Plük”. In questo libro Cico, voce narrante e figlio di Plük ci racconta il seguito della storia riprendendo da ciò che già era stato scritto da un umano. Storia che sembrava interrotta e terminata, ma che lasciava comunque spazio ad ulteriori sviluppi. Due storie quindi, due punti di vista diversi, ma accomunati dall’eterna presenza di quattro zampe curiosi. Cico, il figlio di Plük racconta in prima persona la sua esperienza, gli errori di Maria Grazia e Claudia vissuti sulla sua pelle, la sua agognata libertà, le fughe da casa, l’ansia da separazione, lo smarrimento del branco dopo la morte di sua madre, le sue paure, le sue risoluzioni tipicamente canine, le sue ribellioni, le sue speranze, la sua vita.

Due libri da non perdere, dove la diversità diventa una ricchezza, dove il lutto diventa riflessione, dove la normalità della famiglia è qualcosa che rompe i soliti schemi a cui siamo abituati.

Buon ascolto!

GGB

FacebookCondividi

La mia intervista sul blog “Scritturati”: psicologia e narrativa

270221_2139095608066_1566432379_3632219_3336917_nCaro Visitatore,

approfitto di questa intervista che mi ha gentilmente sottoposto il poeta Vincenzo Monfregola per presentarti il blog- Magazine Scritturati.

Durante l’intervista abbiamo presentato il mio romanzo Selvaggia, i Chiaroscuri di Personalità, l’antologia Crisalide (su cui è edito il mio racconto La filosofia dell’ottimismo), e l’omonima trasmissione su Radiovortice.it.

Ma soprattutto, e questo è secondo me il punto di forza delle domande di Vincenzo, abbiamo parlato di Psicologia, cosa è, cosa studia, quanti muri pregiudizievoli deve ancora abbattere.

Ti lascio il link dell’intervista che puoi trovare cliccando qui.

Dai un’occhiata al Magazine: è molto cliccato, ha una bella grafica, parla di libri, narrativa e… chissà che non ti intervisti? ;)

GGB

La mia intervista su “Parole in movimento”, di Cinzia Cavallaro

Crisalide, RaccoltaCaro Visitatore,

oggi voglio condividere con te l’intervista che mi ha somministrato Cinzia Cavallaro,
co-autrice con me e altri dell’antologia Crisalide, uscita a Ottobre 2012 e iniziata a progettare
esattamente un anno fa, a luglio 2012.

Ed è proprio sull’antologia che si snoda l’intervista, su questo progetto che mi ha
insegnato il valore della cooperazione tra autori, volto alla buona promozione.
Da questa antologia è nato il programma omonimo, Crisalide, su Radiovortice.it, che fonda le
sue radici proprio sul concetto di aiuto reciproco.

Nel corso dell’intervista abbiamo affrontato vari temi, in parte dedicati al mio racconto e alle
tematiche che si impegna a trasmettere (rivalutazione in positivo dei termini “negativi”
per il senso comune come crisi, sgomento e errore), in parte all’intera antologia e alla cooperazione tra autori e sul finale sull’editoria digitale (su questo punto mi piacerebbe la tua opinione, da autore).

Festeggiando un anno dalla proposta di questo racconto, scritto lo scorso anno sulle dolci
rive dell’Adriatico, voglio condividerlo con te, da questo link: Crisalide_La Filosofia dell_ottimismo_Giovanni Garufi_Bozza, puoi scaricarlo gratuitamente.  :)

Concludo con un consiglio per te: visita il blog di Cinzia Cavallaro, scoprirai un’autrice degna
di nota, su un sito che appare tra i primi risultati di google.

Chissà che non ci scappi un’intervista anche per te…? :)

GGB

Crisalide: come unire politica, psicologia, cultura e beneficenza ;)

Crisalide, Raccolta

Caro Visitatore,

la filosofia principe dell’antologia Crisalide è la collaborazione: 14 autori di diversa età e di diversa estrazione sociale e geografica hanno collaborato per stendere i racconti dell’antologia, sfidando la crisi editoriale, conosciuta dal mondo molto prima della stessa crisi economica, per motivi che non stiamo qui a dire.

Viste le basi su cui questa Antologia è stata fondata, nella stessa promozione non possono mancare la collaborazione e la solidarietà, perché è il modo migliore per presentare un testo che nasce dall’aiuto reciproco.

Faccio questa premessa per narrarti una presentazione di successo, consigliandoti di unire più realtà per ottimizzare i benefici di vendita e di diffusione del testo, seguendo i consigli di Emanuele Properzi.

Io, personalmente, ho unito politica, cultura, e beneficenza.

Nel Lazio si sta svolgendo la campagna elettorale per le regionali (oltre che per il governo) e i candidati di vari partiti stanno incontrando i cittadini per chiedere le preferenze necessarie per entrare nel consiglio regionale.

Ciò comporta che vengano organizzati diversi eventi (aperitivi, dibattiti ecc.) per incontrare i cittadini: come non approfittarne per lanciare Crisalide, dal momento che seguo uno di questi candidati? ;)

Mi faccio dare una data, invito il candidato, invito l’editore e si organizza il tutto. Ho parlato anche di beneficenza: avevo sala e aperitivo gratuiti (ovvero non a spese mie, né dell’editore), perché non lanciare uno sconto e fare beneficenza, anziché intascarsi la quota autore? ;) In fondo era anche un ottimo incentivo per incrementare la partecipazione (compri una copia di Crisalide a 10 euro, anziché 11,90, e 3 euro vanno in beneficenza a un’associazione che si occupa di bambini malati oncologici, Peter Pan: come puoi fermarti dal comprarlo? :D).

Teatro Bottega degli artisti (piccolo, e confortevole e il nome suona davvero bene), mercoledì 13 febbraio 2013: avete presente quelle situazioni in cui sembra andare tutto storto?

Giovanni Garufi BozzaBene, è una di quelle situazioni! A tre quarti d’ora dall’inizio, l’editore mi chiama per dirmi che è in panne con la macchina che si accende e si spegne in continuazione, e ha le copie dei libri da vendere >.<‘

Mi lascia con la frase: “Provo a raggiungerti, ma non assicuro nulla”.

Altra notizia-no: il candidato ha 40 di febbre, la campagna in pieno febbraio non perdona, verrà un sostituto.

Come esclamerebbe Homer Simpson: D’OUH!

Mai farsi prendere dal panico, come ho scritto sulla filosofia dell’ottimismo (il racconto che ho pubblicato sull’antologia Crisalide), tutto può diventare risorsa, anche le difficoltà.

Con questa filosofia salgo sul palco: sono solo e la sala è strapiena (ma quando è entrata tutta questa gente?!) O.o

Comincio a parlare: da solo sul palco sembro Steve Jobs che presenta il suo ultimo dispositivo, si chiama libro, è touch screen, con un dito si va da una pagina all’altra, c’è un comodo indice per andare alla pagina voluta… Ok, è una minchiata, ma bisognerà rompere il ghiaccio con il pubblico in qualche modo, no? (E la battuta è tratta da questo video spagnolo, che ritengo geniale e chi regalo! :D)

Parlo di come è nata l’Antologia, del ricorso alla cooperazione tra gli autori, della volontà di rivalutare la crisi in senso positivo (da qui il titolo Crisalide, come il bruco che entra nella sua fase critica, muore, per diventare un essere più bello, una farfalla). E vengo al mio racconto che rivisita la crisi, l’errore e lo sgomento, come risorse positive per crescere, abbandonando la coloritura negativa che tipicamente viene associata a tali termini. Avendo già parlato sul blog nello specifico di questa rivalutazione ti lascio il link per approfondire la filosofia dell’ottimismo (ispirata alla psicologia della salute) :)

Mentre parlo arrivano sia l’editore che il politico che sostituisce il candidato ammalato. Passo la parola a lui, che riprende le mie tematiche per parlare della buona politica e di queste elezioni.

Risultato della cooperazione tra politica, beneficenza e presentazione?

1-  Alta partecipazione, con sala piena.
2-  32 copie vendute in un colpo solo (è il mio record personale)
3- 100 euro di beneficenza raccolti dalla vendita per l’associazione Peter Pan, che si occupa di bambini malati oncologici.

Come consiglia Properzi, occorre approfittare di ogni occasione (fiera, festa, dibattito politico, ecc.) per unire la propria presentazione a qualcosa di già esistente o che, per la molteplicità di tematiche affrontate (nel mio caso presentazione, psicologia, intervento elettorale di un candidato, aperitivo, beneficenza) garantiscono un’altissima partecipazione.

Direi che la Crisi, rivalutata nell’ottica Crisalide, ci ha fatti davvero volare questa volta, che ne dici, caro visitatore? ;)

Buon tutto!

GGB

Io, intervistato da Roberta Mura :)

interviste

Caro Visitatore,

oggi voglio condividere con te questa intervista, somministratami dall’autrice Roberta Mura, e pubblicata attualmente sul suo bellissimo blog.

La condivido perché la gentilezza e squisitezza di Roberta può essere utile a chiunque voglia parlare del proprio libro.

Un punto di forza di questa intervista è senza dubbio la filosofia dell’aiuto reciproco su cui si basa, simile a quella rintracciabile sul programma radiofonico Crisalide, di Radiovortice.it. (e questo mi ha spinto a partecipare!)

Si inizia parlando del proprio libro, per poi passare ai consigli per i colleghi emergenti, nel pieno spirito della collaborazione reciproca.

Interviste, dunque, non solo da richiedere ma anche da leggere, per avere qualche spunto e consiglio promozionale in più. E sono davvero tante e interessanti!

Per richiedere l’intervista puoi contattare Roberta su facebook.

Augurandoti una buona lettura, che spero ti sia utile per i consigli che ho rilasciato, nel pieno spirito collaborativo di questo blog, ti abbraccio! ;)

GGB

La mia intervista sull’antologia Crisalide

Crisalide - Veste grafica

Caro Visitatore,

vorrei condividere con te l’intervista che mi ha somministrato la poetessa e giornalista Michela Zanarella in merito alla mia partecipazione alla stesura dell’antologia Crisalide. E’ uno stimolo in più per conoscere questa interessante antologia di racconti che coinvolge ben 14 autori in tutta Italia.

Ho risposto con estremo piacere alle sue domande.

Oltre ad essere un’eccellente poetessa, tradotta in ben quattro lingue, arabo compreso, Michela è anche giornalista.

Domenica 27 alle ore 18, a Roma, presso Oasi Urbana, a via Urbana 107 presenteremo insieme i nostri testi e grazie a lei l’evento è stato annunciato su diverse testate giornalistiche: Periodico Daily, I miei libri, Intopic, Info Oggi.

Ringraziando Michela per la sua squisita gentilezza, ti lascio la rivista Il Volo dei Sensi con la mia intervista, che trovi a pagina 23! ;)

GGB

Tante tante news, specie per Radiovortice.it! ;)

NEWS

Caro Visitatore,

come si dice: o le cose accadono tutte insieme, o c’è calma piatta e noiosa. Questo è il periodo delle cose tutte insieme. Avrei da pubblicare recensioni e tanti articoli già pronti, ma il tempo è tiranno. Diceva Seneca: non conta la quantità ma la qualità del tempo. Ecco, quanto a qualità, quindi ad organizzazione, questo periodo faccio pena ;)

E a malapena trovo il tempo per scrivere questo post, per fare qualche aggiornamento che spero ti sia utile per la promozione, ricavandone suggerimenti utili.

Primo tra tutti: è stato modificato il sito di Radiovortice.it! Ieri sera, dopo una bellissima riunione di redazione abbiamo stabilito tante modifiche utili per incrementare gli ascolti e per rendere il sito appetibile. La pagina che vedi è temporanea, saranno fatte ulteriori modifiche.

Un’altra novità in merito, è la creazione dei video dell’intervista che saranno pubblicati sul canale youtube di nuova apertura: qui un esempio di intervista (se volete iscrivervi al canale, mi fa molto piacere!)

Come sempre per richiedere le interviste basta mandare una mail a crisalide.radiovortice@gmail.com

Sempre grazie alla radio, sto aprendo varie collaborazioni con le realtà legate agli autori emergenti e alla loro promozione. Una collaborazione di recente apertura è con la rivista (anche cartacea) Espressione LibriStiamo studiando i dettagli per una collaborazione che sia proficua sia per gli autori che vengono segnalati a Radiovortice da Espressione libri, sia viceversa. ;)

E ora tre cosette personali che spero possano giovarti (una in particolare penso possa esserti  utile, vediamo se scopri qual’è!)

1- Domenica 27 gennaio alle ore 18:00 presenterò il mio libro Selvaggia, i Chiaroscuri di Personalità a Oasi Urbana, a Roma (a 50 metri dalla metro Cavour). Te lo segnalo, sia nella speranza di vederti, sia perché è un ottimo luogo per stabilire una proficua collaborazione (vedi questo articolo). Qui levento su facebook. Presenteranno con me Alessandro Vizzino, autore de La culla di Giuda e Michela Zanarella, una delle poetesse più importanti e celebrate di Roma, che presenterà la sua ultima silloge, Meditazioni al femminile.

2- Giovedì 31 gennaio, al Caffè Letterario ad Ostiense, presenterò il mio racconto di Crisalide, La filosofia dell’ottimismo. Sono molto contento del gradimento che ha ottenuto il mio ultimo post in merito. Anche qui è un’occasione per vederci, conoscerci e stabilire un nuovo contatto. Il Caffè letterario è molto rinomato a Roma: ti farò sapere che contatti riesco ad aprire. Anche lì ci sarà al mio fianco la grande Michela Zanarella, co-autrice dell’antologia Crisalide.

3- Il 12 febbraio sera sarò probabilmente ospite ad una trasmissione su Sky dedicata agli emergenti. La trasmissione è in diretta e si intitola Poeti e poesie. Se andrà tutto bene, nel condividere la puntata, ti segnalerò i contatti recepiti. Questo è l’evento che credo ti possa interessare maggiormente, dati i contatti che ti aprirebbe come autore emergente. ;)

Queste le news, per tutte e tre le presentazioni mi appellerò ai miei auto-consigli per gestire al meglio una presentazione! ;)

A presto! (tempo permettendo, si capisce!)

Ora corro a fare altro! Puff! Puff! Che fatica!

GGB

Il significato de “La filosofia dell’ottimismo”, il mio racconto sull’antologia Crisalide

Crisalide, Raccolta

Caro Visitatore,

oggi riprendo in mano il testo di Crisalide (libro a cui è ispirato il programma radiofonico che conduco), parlando un po’ del racconto che ho scritto su questa antologia o meglio chiarendo la filosofia che ne è alla base, che parte dagli insegnamenti della scuola di specializzazione in Psicologia della salute di Roma, con sede ad Orvieto.

E’ la scuola dove mi sto formando alla psicoterapia. Come vedrai in alto, ho aperto anche una sezione sul blog, intitolata “Psicologia della Salute”, per pubblicare articoli legati a questo approccio, che è centrale in tutta la mia produzione letteraria.

Lo scopo è avvicinare la psicologia alla gente, promuovere il benessere, sfatare il mito dello psicologo “strizzacervelli” e del cliente necessariamente malato. Al momento, devo ancora riempirla di contenuti: work in progress! A breve avrò anche delle novità e dei regali per te, quindi tieniti aggiornato ;)

Cardine centrale dell’insegnamento della scuola di Psicologia della Salute è la promozione del benessere e della stessa salute, l’attivazione delle risorse dell’individuo, atte a migliorare la sua vita. Il miglioramento della società può però passare attraverso una modifica del linguaggio di uso quotidiano, dando un senso migliore, ovvero una coloritura diversa, più ottimistica e positiva, che guardi alle potenzialità e non ai limiti di ciascun concetto.

Faccio alcuni esempi, citati in modo narrativo nel racconto:

1- Partiamo dall’errore, dallo sbaglio. E’ un termine che nel senso comune ha in genere una coloritura negativa: si ha paura di sbagliare, si critica lo sbaglio, si vede l’errore come una carenza propria e dell’altro. E’ proprio così? Ovviamente, NO! Sbagliare è bellissimo, è la principale fonte del cambiamento. Ci dona la percezione di essere umani, di non essere automi privi di volontà, macchine che non osano, che ripetono in modo coatto la stessa azione, senza sbagliare mai.

Bisognerebbe invece errare almeno una volta al giorno per sentirsi veramente vivi, per essere consapevoli che si sta crescendo, che si sta migliorando, che si sta apprendendo dal proprio errore. E con questa concezione forse non avremmo più paura di sbagliare, di osare; elimineremmo la vergogna, la timidezza che ci assale quando qualcuno ci fa notare l’errore o ci muove una critica.

Non cercheremmo mille giustificazioni tra il rossore delle nostre guance, ma semplicemente ringrazieremmo chi ci critica. perché è fonte di apprendimento e dunque di miglioramento personale.

2- Passiamo poi allo sgomento. Tipicamente è quell’emozione che ci paralizza, facendoci rendere conto che non abbiamo le risorse per affrontare una data situazione. E’ dunque anch’esso connotato negativamente.

E se invece quella stessa paralisi fosse un motore del cambiamento? Se il provare sgomento potesse attivare la ricerca di quelle risorse che ci aiutano a gestire la situazione? Anche lo sgomento diverrebbe fonte di apprendimento e sarebbe così connotato positivamente.

3- Ultimo termine (ma ce ne sarebbero molti altri da rivalutare!) è quello di crisi. I media ci descrivono quotidianamente varie tipologie di crisi che l’uomo sta affrontando, non ultima quella economica. Va da sé che la crisi abbia un significato tetro e negativo.

La domanda è: se fosse invece un’opportunità di crescita e di cambiamento?

Una crisi, di qualunque tipo sia (umana, economica, emotiva, familiare ecc.) ci porta inevitabilmente a fare una cernita dei limiti e delle risorse che abbiamo a nostra disposizione per gestire la crisi stessa.

Questa cernita ci permetterà di superare i primi e di incrementare le seconde, accrescendo noi stessi e preparandoci ad ulteriori sfide, che affronteremo con maggior vigore, grazie alle crisi già affrontate e alle risorse già ottenute.

Questa dunque la filosofia alla base del mio racconto, che ha come cardine una totale rivisitazione del linguaggio e dei termini usati dal senso comune.

Il protagonista è uno scrittore, perché agli scrittori e ai linguisti è data la capacità di giocare con le parole, di costruire nuove metafore, di dare un nuovo colore alle parole.

Ed è l’invito che faccio agli scrittori, forse un po’ alla Benigni (di cui ti regalo questo splendido video): giocate con le parole, cambiategli il senso, scopritene di nuove, coloratele di nuovi luci, donategli una gradazione positiva!

Date al lettore delle nuove lenti per vedere il mondo, delle lenti positive. Donategli un mondo in cui le parole hanno un nuovo significato.

Ci sono molti modi per combattere la crisi, uno certamente parte dagli scrittori, specie quando sanno toccare il cuore del lettore, e sanno donargli delle lenti nuove attraverso cui vedere il mondo.

Forse è ottimismo, caro visitatore.

Forse è utopia.

Forse… è possibile ;)

GGB

 

La Filosofia di Crisalide

‎”Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c’è merito. È nella crisi che emerge il meglio di ognuno di noi, perché senza crisi tutti i venti sono lievi brezze.” Albert Einstein.

Crisalide rappresenta un’antologia di racconti, scritta da 14 autori di diversa provenienza e di diverso stile di scrittura e di pensiero, che hanno in comune una visione positiva e collaborativa della società.

14 racconti, che mano a mano commenteremo su questo blog, cercando di coglierne la filosofia alla base di ciascuno.

Al momento accenno al tema comune: la crisi. Quando ci venne richiesto di stendere un racconto, era l’unica parola che dovesse far da sfondo ai nostri testi, il resto era lasciato alla nostra fantasia.

Crisi, una parola unica che racchiude un mare di specificità (io nel mio racconto le chiamo sorelle): crisi dei valori, crisi economica, crisi dello scrittore, e ancora crisi esistenziale, crisi amorosa, crisi coniugale, crisi familiare…. quante specificità esistono, quante forme di caduta, e quindi quante possibilità descrittive per noi autori.

C’era davvero la possibilità di spaziare nella fantasia e nelle varie sorelle della famiglia crisi.

Si è poi trovato un denominatore comune, quasi per caso: una crisi che diventa possibilità di crescita, di mutamento, di cambiamento. Una visione positiva e non utopistica, utile per rivisitare il momento storico che stiamo vivendo e le sue opportunità, senza abbandonarsi allo sconforto di una crisi che non passa ma lasciandosi accrescere da una situazione che ci impone di rivedere i nostri limiti e le nostre possibilità. Sarà tale revisione a far fiorire i nostri nuovi talenti e a farci volare sulle ali di una nuova entità, accresciuta proprio grazia alla crisi, dopo essere rimasta ferma a rinascere nel suo bozzolo, come una crisalide, per l’appunto.

Perché la crisi, ed è questo il grande insegnamento di Crisalide, porta a chiudersi nel proprio bozzolo, a rivedere i propri limiti e risorse, per poi spiccare il volo sulle ali di un nuovo Sé accresciuto e migliorato.

E’ dunque un mezzo per crescere, uno strumento di vita, e non uno strumento di morte e di abbattimento.

Buona lettura di Crisalide!

E buona rivisitazione della Crisi! ;)

GGB

 

Crisalide: una nuova pubblicazione!

Ci siamo, oggi esce finalmente Crisalide, una raccolta di racconti scritti da 14 autori, diversi nello stile e nella provenienza territoriale, ma uniti in una comune (e positiva!) visione della crisi!

Come ha scritto Stefano Vignaroli: Crisalide rappresenta la possibilità di perseguire un futuro costruttivo a livello personale e collettivo. Una raccolta che rappresenta l’affermazione di una diversa etica, caratterizzata dalla condivisione e dalla collaborazione.

Questo progetto rappresenta per me un’altra scommessa vinta. Tutto iniziò quest’estate, mentre io e Alessandro Vizzino, scrittore ed editore, girovagavamo per gli stand di una delle feste dell’estate romana, per prendere i contatti con le librerie in modo da promuovere il mio romanzo, Selvaggia, i Chiaroscuri di Personalità, e altre pubblicazioni delle Edizioni Drawup.

Prima di salutarci mi parlò di questo progetto editoriale, chiedendomi di aderire. Da buon editore, aveva scelto scrittori di un certo calibro e con un buon seguito, per creare un’antologia di successo.

Lo ringraziai per l’offerta, sottolineando però che né io né lui sapevamo se io effettivamente appartenessi alle due categorie da lui utilizzate per la scelta degli autori.

“Tu sei la mia personale scommessa,” mi rispose “sta a te dimostrare se riesci a scrivere un racconto di un certo livello.”

Mi riferì il tema che doveva fare da sfondo alla raccolta: la crisi. Una tematica quanto mai attuale, di questi tempi.

Passai luglio a riflettere su cosa scrivere e a metà agosto mi dedicai intere giornate alla stesura del racconto. Scrissi tutto a Misano Adriatico, dove si svolge la mia storia. Inserii i contenuti della scuola di Psicologia della Salute, che promuove una nuova visione della crisi (e non solo), come possibilità di crescita e di miglioramento. Intitolai il racconto: la filosofia dell’ottimismo e lo inviai all’editore.

Mi chiamò qualche tempo dopo per ringraziarmi della storia e per complimentarsi per il livello che avevo raggiunto.

Una scommessa vinta, per entrambi.

Ora, spero che piaccia anche ai lettori.

Vari scambi di mail tra gli scrittori, scelta del titolo (Crisalide: contiene la parola crisi, ma dà il senso di poter volare grazie ad essa, senza farsi abbattere) creazione su facebook di un gruppo per promuovere il libro (e non solo! Aderite e partecipate, potrete vincere un mare di libri gratuitamente!), scelta e condivisione dell’immagine di copertina: ed ecco che è venuto al mondo la nostra nuova opera comune, il nuovo bambino da curare e da crescere, insieme.

Ma cos’è Crisalide?

Credo che lo possano ben descrivere le parole di Stefano Vignaroli e di Emanuele Properzi:

I racconti di Crisalide sono espressione e allo stesso tempo esegesi dei cambiamenti epocali di cui siamo protagonisti. Sono il frutto di scrittori che credono ancora nella possibilità di perseguire un futuro costruttivo a livello personale e collettivo. Una raccolta che rappresenta l’affermazione di una diversa etica, caratterizzata dalla condivisione e dalla collaborazione.
Se è vero che ognuno è tenuto a offrire il proprio contributo alla società sulla base delle proprie capacità e competenze, allora il lavoro svolto dagli autori di Crisalide rappresenta non solo una rivisitazione accattivante di molti temi d’attualità, ma anche un’occasione per riconsiderare in maniera costruttiva il modo in cui viviamo. 

(Stefano Calicchio)

Le storie riportate in questo libro descrivono vicende umane in cui il malessere che affligge i nostri giorni è rappresentato da chi solitamente scolpisce le epoche della storia. L’artigiano più prezioso dell’umanità è lo scrittore, che traccia e influenza i pensieri collettivi, creando profondi solchi nella mente dei lettori.Caliamoci insieme nello stadio embrionale di una metamorfosi che si svilupperà perseguendo primitive e naturali evoluzioni, esattamente come accade alla crisalide, prima di trasformarsi magicamente in farfalla.

(Emanuele Properzi)

Io aggiungo semplicemente: è la visione costruttiva della crisi, che vola grazie alle parole di 14 eccellenti autori!

Buona lettura!

E buon divertimento sul nostro gruppo nei diversi contest per vincere un buon libro! ;)

GGB